La Normativa italiana prevede che tutti i soggetti erogatori di servizi pubblici, anche operanti in regime di accreditamento, siano dotati di una Carta dei Servizi (Art. 2 Decreto Legge 12.5.1995 n. 163 convertito in legge 11.7.1995 n. 273 - Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19.5.1995 - Linee guida n. 2/95 Ministero della Sanità).
Questa Carta dei Servizi Sanitari è uno strumento principalmente rivolto alla tutela dei diritti degli utenti, specificatamente indirizzato alla realizzazione del diritto di ciascuno alla salute. Attraverso la Carta dei Servizi, si provvede a fornire informazioni generali, informazioni sui ricoveri ospedalieri, sull’accesso alle prestazioni specialistiche e diagnostiche e sui rapporti fra gli utenti e la struttura sanitaria.
L’adozione della Carta dei Servizi ha un ruolo importante nel miglioramento della qualità dei servizi, poiché sulla base degli impegni presi, i cittadini sono posti nelle condizioni di valutarne l’adeguatezza e l’affidabilità. La Carta dei Servizi è il mezzo per poter favorire il miglior rapporto tra gli utenti e la Casa di Cura, incoraggiando il cittadino alla partecipazione della gestione del servizio al fine di tutelare il diritto di ciascuno alla corretta erogazione del servizio stesso.
L’obiettivo della trasparenza e della garanzia di qualità è perseguito attraverso un lavoro che vede impegnata tutta l’organizzazione nell’analisi di ciò che funziona o non funziona, degli ostacoli da rimuovere, dei problemi da risolvere per la costruzione di percorsi sanitari equi ed in grado di rispondere ai bisogni.
La Carta dei Servizi è articolata in quattro parti:

Nella prima parte, di carattere più generale, vengono indicati la Mission, i Principi Fondamentali e la Presentazione della Casa di Cura;
Nella seconda parte vengono fornite informazioni sull'Organizzazione Sanitaria sia in Attività di Ricovero che Ambulatoriale descrivendo i servizi offerti, le modalità erogative e la capacità delle prestazioni di servizio;
Nella terza parte vengono date informazioni sulla degenza e altri servizi utili. Nella quarta vengono descritti gli impegni assunti nei confronti dei pazienti e dei cittadini.
La Carta dei Servizi viene diffusa in base ai criteri definiti dalla Legge Regionale n. 22 del 2002 e quindi distribuita a pazienti, medici del territorio ed associazioni di volontariato. La Carta dei Servizi è da ritenersi un documento da interpretare in chiave dinamica, soggetto quindi a momenti di verifica, di miglioramento, di integrazione, ciò al fine non solo di adeguarsi all’evolversi delle situazioni ma anche per la completa realizzazione degli obiettivi di miglioramento prefissati.

(settembre 2022)

Carta dei Servizi 2022

Impegni per la Carta dei Servizi Sanitari - Monitoraggio anno 2021